Coltivare le Bacche di Goji

Coltivare le Bacche di Goji

Anche tu ora puoi coltivare le Bacche di Goji, le bacche di Goji sono l’ultima tendenza tra i Vip’s e non solo nel campo della salute e del benessere. I studi dimostrano risultati per la salute del corpo: per dimagrire, rafforzano il sistema immunitari e per tutte le sue proprietà. Siccome qualcuno pensa che questo prezioso frutto sia un pò caro (sopratutto la qualità biologica certificata) ci sono buone novità per Voi! Le piccole bacche rosse del Goji possono essere facilmente coltivate in Italia, così che potrete mangiare manciate di fresche bacche di Goji durante i mesi estivi coltivando solo qualche pianta.

 

Come coltivare le Bacche di Goji

Una volta stabilito dove coltivare le vostre piante di Goji sarà alquanto semplice procedere. Questi arbusti della famiglia delle Solanaceae possono facilmente crescere in qualsiasi tipo di terreno se consideriamo infatti che esse prosperano nei terreni poveri di nutrimenti delle valli dell’Himalaya. Le piante del Goji sono resistenti alla siccità e possono essere coltivate anche in zone ombrose (anche se gli arbusti produrranno maggiori quantità di frutti in terreni soleggiati).

E’ possibile coltivare le bacche di Goji direttamente dai semi oppure acquistando piante germogliate, in entrambi i casi consigliamo prodotti di origine biologica, la coltivazione risulterà più semplice se si acquista una giovane pianta in quanto i semi sono delicati ed inclini al deterioramento con meno risultati nella riuscita.

Una volta che le giovani piantine di Goji hanno 1 anno di età esse già sono perfettamente resistenti alle rigide temperature invernali. Se esse non vengono potate si sviluppano in arbusti cespugliosi che possono raggiungere i 3 metri di altezza, se invece verranno regolarmente sistemate avranno la forma di piccoli cespugli regolari e con una maggiore produzione di bacche.

La crescita della pianta

Quando le vostre piantine inizieranno a germogliare avranno l’aspetto di piccoli ramoscelli secchi simili a “radici cresciute all’incontrario”. Non preoccupatevi, questo è normale dovete subito piantare i nuovi germogli che annaffiandoli svilupperanno le foglioline nel giro di 2-3 settimane. Si deve procedere scavando una buca di circa 50 cm. di diametro e profondità e posizionare la piantina all’interno; aggiungere la terra, rassodarla e annaffiare abbondantemente. Lasciare circa 1 metro di distanza tra una pianta e l’altra poi ricoprire di pacciame (concime) l’area intorno con terriccio di foglie o compost così da tenere il terreno umido e ben nutrito. Si potrà anche creare una siepe unica posizionando le piante 1 metro l’una dall’altra in linea verticale.

 

I fiori delle bacche di Goji

Dopo circa 2 anni che avete coltivato le bacche di Goji i cespugli cominceranno a fruttare e dopo circa 4 anni comincerete già ad avere consistenti risultati nella raccolta. All’inizio dell’estate i cespugli cominceranno a produrre piccoli e delicati fiori a forma di tromba di colore bianco o viola. Entrambe le colorazioni possono apparire sulla stessa pianta così da dare un piacevole senso estetico già prima della produzione dei frutti, essi inizieranno a maturare durante l’autunno quando le bacche di Goji saranno dolce e succose con un aspetto lucente mentre i fiori continueranno a fiorire fino all’arrivo dei primi freddi.

Coltivare le bacche di Goji nel vostro giardino è facile, economico, nutriente e bello da vedere. Se avete intenzione di produrre una quantità di bacche di Goji sufficiente per un trattamento salutare dovete considerare di coltivare almeno due piante.

 

Ti potrebbe interessare anche: La coltivazione equo-solidale delle Bacche di Goji in Tibet

Related Products

Comments

comments

0

Your Cart