Coltivazione delle Bacche di Goji in Tibet

Coltivazione delle Bacche di Goji in Tibet

La coltivazione delle Bacche di Goji in Tibet è una tradizione che si tramanda da generazioni e la passione dei tibetani per questo frutto è ancora viva.

Le bacche di Goji ed i  diversi metodi di coltivazione, un’ agricoltura semplice ed organica insieme al desiderio di mantenere intatti i valori tramandati dalla cultura e dall’ antica medicina tradizionale tibetana ci hanno indotto a vedere le bacche di Goji sotto una luce diversa.

Durante i primi anni della nostra ricerca abbiamo avuto la possibilità di scoprire questo prezioso antiossidante e comprendere il lavoro che c’è dietro questa millenaria tradizione.

A metà degli anni ’70 fu fondato il programma “Tibetan Medicinal Plant Conservation”  e per oltre 30 anni lo scopo è stato quello di sostenere le culture locali del Tibet , diffondere i metodi di coltivazione organica delle bacche di Goji, aumentare la consapevolezza globale riguardo i vari tipi di piante alimentari indigene e far capire che significato avevano nella cultura di questi popoli.

Inoltre il programma di conservazione cerca di tutelare e preservare i tradizionali metodi di coltivazione delle Bacche di Goji rispetto a tecniche di produzione massiva e non controllata che servono solo a rispondere alla domanda del mercato mondiale.

Nel 1974 è nata la cooperativa di agricoltori “Goji Farmers’ Collective”  grazie a un gruppo di botanici e l’Associazione medica Lama intenta a coinvolgere e sostenere i piccoli agricoltori locali ad adottare metodi di coltivazione tradizionale sia per garantire la sostenibilità del territorio sia per garantire un commercio equo solidale di bacche di Goji nel mondo.

La “Tibetan Goji Berry Company” è stata fondata così per essere il garante ed organo di controllo delle autentiche bacche di Goji provenienti solo dalle antiche valli del Tibet. Questo organo di tutela agisce prima di tutto nel rifornire le popolazioni locali, che da generazioni si cibano delle piccole bacche rosse e poi vendereil resto ai mercati internazionali.

Oggi le pratiche di coltivazione tradizionali  vengono ancora svolte secondo criteri eco-sostenibili e solidali, le cliniche di medicina Tibetane che hanno usato per millenni le bacche di Goji come cura vengono tutt’ora rifornite  per le loro esigenze. Tutto questo grazie agli organi di tutela Tanaduk Institute, il Tibetan Medical Lamas ed i botanici conservatori del Tibet.

Related Products

Comments

comments

0

Your Cart