La Sporca Dozzina | I 12 alimenti che sarebbe meglio acquistare biologici

La Sporca Dozzina | I 12 alimenti che sarebbe meglio acquistare biologici

L'ente statunitense "Environmental Working Group" ha stilato come tutti gli anni la classifica dei 12 frutti ed ortaggi che sono maggiormente esposti alla contaminazione di pesticidi e batteri. La lista riflette i dati presi dalle raccolte degli anni precedenti, l'uso di nuovi conservanti o pesticidi utilizzati e mezzi di lavorazione utilizzati. I vari test vengono fatti in aziende agricole degli Stati Uniti e non rispecchiano necessariamente quello che troviamo nei nostri supermercati anche se standard in questo settore sono molto vicini a quelli del mercato Europeo. Inoltre il gruppo di lavoro statunitense afferma che sostituendo questi 12 frutti con gli equivalenti di qualità biologica si riduce il rischio di esposizione a batteri e tossine ben dell' 80%.

 

1 - Mele:

Costantemente le mele si trovano da anni ai primi posti della classifica. Sono stati rilevati in questo frutto più di 40 diversi pesticidi, individuati anche nelle confetture e nelle spremute di mela. La qualità biologica potrebbe quindi essere la scelta intelligente per tutti i prodotti a base di mela, lavarle comunque accuratamente o rimuovere la buccia prima di mangiarle.

Fino al 2014 coltivazioni biologiche di pere e mele sono state trattate con antibiotici.

 

2 - Sedano

Un altro alimento spesso al top della sfortunata classifica è il sedano. Nelle ultime analisi sono stati rilevati 60 diversi pesticidi. E' difficile trovare il sedano biologico? Una sana e reperibile alternativa sono i broccoli, le cipolle, i ravanelli.

 

3 - Pomodori Ciliegina

I piccoli pomodori ciliegina per alcuni anni sono stati messi in cattiva luce per l' impatto negativo sull'ambiente e per gli alti costi di produzione. Purtroppo anche loro fanno parte della lista con più residui di pesticidi. Un alternativa ai pomodori biologici e quella di coltivarli per conto proprio oppure acquistarli in una piccola azienda o mercato locale.

 

4 - Cetriolo

Il cetriolo si conferma con un residuo di 35 differenti pesticidi. Gli agenti chimici sono presenti sopratutto nella buccia, quindi attenzione a lavare i cetrioli anche dopo averli sbucciati poichè i batteri potrebbero essere trasferiti attraverso la lama del coltello alla polpa.

 

5 - Uva

Anche l'uva si conferma come gli altri anni nella lista della sporca dozzina, con più di 30 pesticidi diversi. Senza sorpresa anche nell'uva passa sono state trovate queste traccie di sostanze chimiche. a questo punto cosa dobbiamo pensare del vino ?

 

6 - Peperoncino

Come per il peperone dolce anche nel peperoncino piccante sono state trovate tracce di pesticidi negli ultimi test di ricerca. Si potrebbero usare alcuni sostituti per dare un pò di piccantezza ai nostri piatti ma trovare dei sani peperoncini biologici sarebbe ancora meglio.

 

7 - Pesche noci

Le pesche noci, sopratutto quelle di importazione sono tra i frutti da albero maggiormente contaminati dai pesticidi ma anche in quelle nostrane è stato trovato un residuo di circa 33 diversi tipi di sostanze chimiche. Si raccomanda di levare la buccia e lavare accuratamente sia prima che dopo.

 

8 - Pesche

Anche le pesche sono ormai da anni uno dei frutti da albero che conta tra le più elevate quantità di pesticidi. Più di 60 tipi, meno nei succhi e nelle conserve. Una valida alternativa sono mandarini, arance, anguria o pompelmo.

 

9 - Patate

L' ortaggio più apprezzato negli Stati Uniti e in molti altri paesi. Purtroppo nella gran dei terreni di coltivazioni risultano esserci non irrilevanti quantità di pesticidi che contaminano le nostre patate con circa 35 diverse sostanze. La patata dolce potrebbe essere un alternativa meno pericolosa.

 

9 - Frutti in bacca

Nei lamponi, mirtilli, nelle stesse bacche di goji convenzionali sono state trovate traccie di oltre 50 diversi tipi di pesticidi. Stesso valore nei succhi, nella frutta essiccata e nei prodotti liofilizzati. Trattandosi di frutti di piccole dimensioni  il lavaggio potrebbe non essere efficacie, perlopiù le piccole bacche vengono ingerite con tutta la buccia (qui si depositano tutte le sostanze chimiche nocive). Per questo raccomandiamo di scegliere i piccoli frutti in bacca solo di qualità biologica.

 

10 - Cavolo Verde

Le foglie di cavolo verde tanto buone e salutari quanto contaminate da additivi chimici e più di 45 diversi pesticidi. L'importante è lavare bene ciascuna foglia prima di cucinare, anche se acquistate le confezioni pronte al supermercato. Alternative possono essere i cavoletti di Bruxel, broccoli e verza.

 

11 - Fragole

Le fragole sono sempre state nella ingloriosa lista della sporca dozzina questo perchè sono facile preda di funghi e parassiti che inducono i coltivatori a usare spray pesticidi. Le fragole in questo modo mantengono le sostanze chimiche (circa 60 diversi tipi) fino ai mercati di vendita ed alle nostre tavole.

 

12 - Peperoni

I peperoni in tutte le sue varietà di colore chiudono la lista con una quantità di pesticidi rilevata di circa 50.

. . .  

Related Products

Comments

comments

0

Your Cart